HomeCulturaQuando la banca si fa “galleria d’arte”

Quando la banca si fa “galleria d’arte”

-

Ascolta la versione audio dell'articolo

2' di lettura

Quando mondi diversi si incontrano possono succedere solo due cose: una collisione, ricca di effetti collaterali, o una fusione che dà vita a un fenomeno tutto nuovo.
Alla Banca Popolare di Puglia e Basilicata (Bppb) dove è stato lanciato il progetto PopolArte – Art/Revolution, con cui l’istituto di credito pugliese ha trasformato alcune filiali in aree espositive facendo “parlare” le opere d’arte con i visitatori, è successa la seconda cosa. Una magnifica fusione tra mondi diversi.

Come funziona? “Basta avvicinarsi e l’opera, il quadro comincia a parlare. Racconta di sé, dell’autore, di nozioni di storia dell’arte. Il tutto con pillole della durata di novanta secondi. È una iniziativa – spiega Rossella Dituri, responsabile dell’area comunicazione dell’istituto che ha la amministrazione generale ad Altamura – ideata e sviluppata da Cube una società di comunicazione che noi abbiamo subito portato in banca. Si tratta di un percorso itinerante che ha coinvolto al momento quattro delle nostre filiali, e ne coinvolgerà presto altre due. I risultati fin qui raggiunti in termini di affluenza sono sicuramente significativi”.

Loading…

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Torino
pioggia leggera
26.8 ° C
28.9 °
24.3 °
54 %
2kmh
1 %
Dom
28 °
Lun
28 °
Mar
27 °
Mer
26 °
Gio
27 °

Devi Leggere

Sui passi di montagna due corsie dedicate ai ciclisti

0
Prime corsie ciclabili su coppia passi dolomitici. Alfreider: "Miglioriamo la sicurezza per i ciclisti e per tutti gli utenti della strada rendendo la mobilità ciclistica per ora più attraente".