Serie C vincono Catania e Palermo. Pari per Foggia e Juve U23

0
27
Serie C vincono Catania e Palermo. Pari per Foggia e Juve U23

Pari allo Zaccheria tra Foggia e Taranto. Il Catanzaro inciampa a sorpresa. Domenica amara per Gilardino: arriva l’esonero

Girone A—  

Pareggia ancora la Juventus U23, uscita con un punto da un pomeriggio che sembrava stregato: ad Alessandria è finita 1-1 con la Pro Sesto – Da Graca nel finale ha risposto a Capogna -, ma i bianconeri hanno sprecato ben due rigori con Cudrig (sullo 0-0) e con Soulé sull’1-1. Un gol per tempo senza troppe emozioni tra Piacenza e Giana (1-1): biancorossi in vantaggio con Rabbi, poi il pari di Carminati. Mercoledì 27 si torna in campo al Garilli per il recupero che vedrà di fronte proprio Piacenza e Juventus U23.

Girone B—  

In attesa di Pontedera-Reggiana (uno dei due posticipi del lunedì), si avvicina alla vetta anche il Modena. A Olbia è arrivato il terzo successo consecutivo della squadra di Tesser, uno 3-0 mai in discussione (Gerli, Ogunseye dal dischetto e Scarsella) anche per la superiorità numerica sin dal 27’ (tra i sardi espulso Udoh) e per il rigore parato da Gagno a Ragatzu sul 2-0 per gli ospiti. È stata una domenica pomeriggio amara per Alberto Gilardino, esonerato dalla guida del Siena dopo il pari con il Pescara nel big match del sabato. Boscaglia, Vivarini e Toscano i nomi sul taccuino del d.s. Giorgio Perinetti.

Girone C—  

Inciampa a sorpresa il Catanzaro: dopo quattro successi di fila i giallorossi sono caduti al Ceravolo contro il Monopoli (1-2), trafitti dalla doppietta del difensore Arena su sviluppo di due palle inattive prima del gol di Carlini che ha dimezzato lo svantaggio. Il Monopoli risale così a meno uno dal secondo posto, dove si arrampica anche il Palermo, al secondo successo di fila: 3-1 in rimonta sul campo della Vibonese, passata in vantaggio con il tiro cross di Golfo (palermitano di nascita) e ribaltata dalla doppietta del ritrovato Fella – primi centri in campionato – e dal tris di Soleri. Dopo due pareggi riparte l’Avellino, che non prende gol in casa da 414’: 3-0 alla Paganese, punita dopo l’espulsione di Bianchi d Di Gaudio, Gagliano e Tito. Nei giorni bui del Catania – in settimana i giocatori hanno messo in mora il club – arriva il quinto risultato utile e continua a brillare la luce di Luca Moro, capocannoniere del girone: il giovane attaccante di proprietà del Padova ha firmato il successo rossazzurro sul campo del Monterosi (1-4) con una doppietta che lo porta in doppia cifra. Pari allo Zaccheria tra Foggia e Taranto (1-1): ospiti avanti con Saraniti su rigore (fischio arbitrale contestato), pari di Petermann a metà secondo tempo. La Fidelis Andria è tornata al successo che mancava da un mese: 1-0 alla Turris, a segno Venturini per la prima gioia della gestione Ginestra. Hanno pagato nell’immediato anche i cambi di allenatore degli ultimissimi giorni: Stefano Sottili ha esordito sulla panchina della Juve Stabia battendo il Messina (1-0, Stoppa), Bruno Trocini ha iniziato bene a Potenza rifilando al Latina il terzo k.o. di fila (2-1, decisivo l’uruguaiano Sepe). Continuano a muovere la classifica Campobasso e Picerno, 1-1 al Romagnoli.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui